Compendio di Economia Aziendale e Ragioneria Generale

Una trattazione di tutti gli argomenti fondamentali di Economia aziendale e Ragioneria generale che affronta in modo semplice e sistematico le tematiche rilevanti per lo studio della materia: – la gestione aziendale nei suoi diversi aspetti; – la contabilità generale, mediante l’esposizione degli strumenti e delle tecniche utilizzate e della successione delle scritture che contraddistinguono le diverse fasi della vita aziendale, a cominciare dalla costituzione e dalle consuete operazioni di gestione, per giungere alle scritture di chiusura e di riapertura;

– il bilancio di esercizio, quale fondamentale strumento di conoscenza dell’andamento e degli esiti della gestione aziendale; – le principali tecniche di analisi del bilancio, eseguite con lo scopo di ottenere informazioni aggiuntive dal bilancio dell’esercizio, tramite una sua riaggregazione maggiormente funzionale agli obiettivi dell’analista;

– i principi contabili nazionali e internazionali che individuano i fatti da registrare, le modalità di contabilizzazione degli eventi di gestione, i criteri di valutazione e di esposizione dei valori in bilancio; – la contabilità industriale, quale tecnica amministrativa consistente nella rilevazione dei fatti interni di gestione. Il volume è rivolto sia a studenti universitari sia a coloro che partecipano a concorsi pubblici.

Specifici accorgimenti permettono una migliore comprensione del testo: – caratteri di stampa diversi distinguono le nozioni essenziali dagli approfondimenti; – l’utilizzo del grassetto facilita la memorizzazione di concetti e parole chiave. Ricchi apparati didattici evidenziano i punti che richiedono maggiore attenzione e forniscono informazioni supplementari: rappresentazioni grafiche ampiamente commentate, schemi esemplificativi della disciplina.

Il testo propone, inoltre, lo studio e l’analisi di diversi casi aziendali tratti dalla realtà. Sul sito www.moduli.maggioli.it sono disponibili materiali didattici integrativi.

Indice del volume PARTE PRIMA – Economia aziendale – L’azienda – La gestione aziendale – Le strutture organizzative – La gestione strategica delle imprese industriali PARTE SECONDA – Ragioneria – Contabilità generale – Scritture di costituzione e scritture di gestione – Scritture di chiusura e scritture di riapertura – Il bilancio di esercizio – Principi contabili nazionali e internazionali – Analisi di bilancio – La contabilità industriale

L’economia aziendale nel suo perimetro ristretto studia il sistema-impresa:

1) in primo luogo appunto quale sistema complesso, interazione di elementi materiali, immateriali e personali;

2) in secondo luogo con precipua attenzione alle combinazioni produttive attuate (insieme appunto sistematico di operazioni-processi-combinazioni tesi alla produzione economica, ovvero la produzione di redditi e la riproduzione di capitali);

3) nell’ambito delle sistematiche gestionali, intreccio complesso di elementi tecnici, personali, contabili, organizzativi e non di meno giuridici;

4) nella determinazione delle leggi di equilibrio, sviluppo, eventuale crescita delle imprese di ogni ordine e grado;

5) utilizzando a tal fine la Ragioneria nonché altre tecniche quantitative, la Statistica inferenziale e aziendale, le Matematiche finanziaria e attuariale, e altre ancora.

Dal punto di vista metodologico, essa adotta il metodo induttivo-deduttivo detto sintetico (B. Croce) o misto (G. Zappa), cioè la catena ricorsiva e progrediente di analisi-sintesi-analisi nonché di empiria-astrazione-empiria: metodo realistico e unico appropriato nelle scienze sociali, opposto quindi ai metodi quasi sempre meramente deduttivi della microeconomia[17].

Nell’ambito della Ragioneria si può distinguere tra contabilità esterna (bilancio) e contabilità analitica o dei costi o industriale (costing). Il bilancio (art. 2423 cc) è suddiviso in: Stato Patrimoniale, Conto Economico, Nota integrativa, Rendiconto finanziario e Relazione sulla gestione (art. 2424).

Le decisioni aziendali sono distinguibili in decisioni strategiche, gestionali (administrative), operative[18]. Per decisioni strategiche si intendono gli investimenti, ovvero le decisioni concernenti l’installazione di capacità produttiva (materiale e immateriale: dalla localizzazione alla dimensione aziendale alle tipologie produttive e commerciali prescelte, infine alle strutture organizzative.

Si tratta di decisioni di lungo periodo, in quanto durano quanto i tempi necessari per ammortizzarle, e nondimeno di decisioni non-modificabili nel breve, o modificabili ma con costi aggiuntivi usualmente ingenti (capitale fisso, capitale circolante, breakeven point).

Esistono poi i cosiddetti sistemi di programmazione e controllo, costituiti sostanzialmente da tre fasi: pianificazione strategica, piani di medio-breve periodo, programmazione relativa all’esercizio successivo (budgeting). Tramite il budget si provvede – una volta stabiliti gli obiettivi e iniziatasi la gestione – 1) alla misura dei risultati economici, quindi 2) all’analisi degli scostamenti, infine, ove necessario, 3) all’introduzione di azioni correttive.

Nell’ambito dell’organizzazione aziendale si studiano microstrutture e macrostruttura. Per microstruttura si intende l’attribuzione dei ruoli, compiti e meccanismi di coordinamento a diversi soggetti aziendali, mentre per macrostruttura si intende l’insieme di relazioni che legano le diverse unità organizzative tra di loro.

 


Per una richiesta di supporto gratuito immediato contattaci con Whatsapp oppure compila e invia il modulo qui sotto
Richiesta di Supporto Gratuito Immediato

Scrivi il tuo indirizzo email qui

Scrivi qui il tuo numero di cellulare per un contatto più celere (anche Whatsapp)

Scrivi qui il Corso di Laurea in cui ti stai laureando

Scrivi qui l'argomento esatto della tesi di laurea, della tesina o dell'elaborato che devi sviluppare

Seleziona tutti i supporti per i quali ti interessa ricevere un aiuto gratuito

Dimensioni massime caricamento: 8.39MB.

Se vuoi inviarci un file (bozza di indice, lista bibliografica, elaborato da revisionare, appunti, etc.) caricalo qui. I formati consentiti sono pdf, ppt, word (doc, docx), rtf e txt

chevron_left
chevron_right

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comment
Name
Email
Website